Coronavirus, Arcuri: “Mascherine agli italiani. In arrivo ventilatori in Piemonte”

ROMA – “L’emergenza coronavirus ha vastità e velocità straordinaria. Per questo servono mascherine perché gli italiani si contagino il meno possibile ma soprattutto che le terapie intensive raddoppino di numero e possibilità di ricezione il prima possibile“. È questo il quadro che Domenico Arcuri, commissario per la sanità nell’emergenza coronavirus, ha tracciato a DiMartedì su La7.

In particolare il manager si è soffermato sull’analisi dei posti letto nei reparti con programmi di respirazione assistita: “Attualmente abbiamo 5300 posti di terapia intensiva in tutta Italia. Devo dire che siamo tra i Paesi che ne hanno di più nonostante quello che si dice, ma sono drammaticamente pochi rispetto alle esigenze“. Da qui la decisione di comprare “altri 4950 ventilatori. Continuiamo ad acquistarli nel mondo anche grazie alle tante donazioni ricevute. L’articolazione e distribuzione dei macchinari sarà in base alle esigenze. Prima a riceverla sarà la Lombardia, poi l’Emilia e il piemonte Piemonte. A seguire Marche e Veneto e poi il resto d’Italia“.

Tra questi ci sarà il Covid-19 Hospital di Tortona che sta raggruppando molti casi in provincia di pazienti positivi al virus.