OVADA – A Ovada si rinnova il voto che gli ovadesi fecero nel 1631 alla Madonna per liberare la città dalla peste. Questa volta però il rito religioso, che verrà officiato nella giornata di oggi mercoledì 25 marzo 2020) al santuario dell’Immacolata Concezione, servirà per chiedere la liberazione dal coronavirus. “L’attuale pandemia da Covid-19 ha molte analogie con la peste e il rinnovo del voto cittadino trova riscontro nella devozione di molti ovadesi che , pero’, purtroppo, potranno unirsi nella preghiera solo virtualmente con i religiosi presenti nel Santuario“, è scritto sulla pagina Facebook della chiesa di via Cairoli a Ovada.

L’ iniziativa è stata proposta dal Parroco don Maurizio con don Pietro e don Salvatore in accordo con Padre Francesco e Padre Marian del Santuario dell’Immacolata Concezione.