icardi
adv-436

PIEMONTE – “Da qualche giorno la curva epidemica sta dando dei primi timidi segnali”. Lo ha detto l’assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi nel corso della conferenza stampa dall’Unità di Crisi del Piemonte.

Mi riferisco ai casi gravi, al numero di decessi e di ricoveri in terapia intensiva, da qualche giorno siamo passati da una curva esponenziale a una curva logistica. Ad oggi il tempo di raddoppio è di 5.7 giorni, prima era di 2.2 giorni. Insomma, stanno arrivando i primi timidi segnali di una crescita sempre rallentata. Oggi la Lombardia, ad esempio, è a 7 giorni di raddoppio ma noi siamo dieci giorni indietro rispetto a loro, riguardo l’evoluzione dell’epidemia“.

Stiamo vedendo qualche segnale positivo. Possiamo dire, incrociando dieci volte le dita che stiamo incominciando a vedere la luce alla fine del tunnel ma” ha precisato il membro della Giunta Cirio “siamo ancora in una fase ascendente della curva. Ci aspettiamo nuovi ricoveri in terapia intensiva, ricoveri e casi positivi. Però stiamo cominciando a misurare gli effetti delle misure restrittive che dal 10 marzo sono state messe in campo, maggiori saranno i comportamenti virtuosi della gente più veloce sarà l’abbassamento della curva epidemica”.