ACQUI TERME – La Giunta comunale di Acqui Terme ha varato questa mattina, giovedì 26 marzo, un pacchetto ad hoc di misure straordinarie per alleggerire la pressione fiscale per cittadini e imprese locali. Ad annunciarlo con un video su Facebook è stato lo stesso sindaco della città termale Lorenzo Lucchini. Il piano di interventi prevede principalmente lo slittamento in estate dei pagamenti e delle scadenze. Questo servirà per aiutare coloro che attualmente non lavorano – o non lo fanno a pieno regime – come commercianti, albergatori e ristoratori. Ma anche per provare ad aiutare le famiglie con ad esempio la cancellazione delle rette dell’asilo nido.

Intanto è arrivata a 100 mila euro il totale dei fondi ricevuti dalle donazioni per l’emergenza coronavirus. “Grazie a questo denaro possiamo continuare ad acquistare dispositivi medici e di protezione. Questo andrà a beneficio degli operatori sanitari della struttura ospedaliera e delle case di riposo, delle Forze dell’Ordine e della Protezione Civile“, ha spiegato Lucchini.

adv-755