Filtro maschere

ACQUI TERME – C’è bisogno dell’aiuto di tutti per vincere il coronavirus. L’appello è della Protezione Civile di Acqui che sta raccogliendo le maschere da Snorkeling della Decathlon. Al momento sono già 120 quelle racimolate e destinate all’ospedale di Acqui Terme ma più ne arrivano e più si potrà far fronte all’emergenza. Le maschere infatti, attraverso appositi adattatori, si trasformano in respiratori.

Filtro maschereTuttavia grazie a un altro filtro (foto) possono essere impiegate anche come mascherine ffp2 ed ffp3. A comunicarlo è sempre la Protezione Civile che lancia un appello affinché, chi è in possesso dei filtri possa recuperarli e portali all’ente, fornendo quindi un prezioso aiuto al personale sanitario. Chiunque abbia il materiale può contattare la Protezione Civile di Acqui.

Intanto anche a Casale si sta procedendo con una raccolta analoga. Ad annunciarla è il sindaco Federico Riboldi. Nella città monferrina si cercano infatti le maschere Easybreath (sempre quelle  da snorkeling della Decathlon) per essere modificate e collegate ai respiratori. «Grazie alla preziosa collaborazione di una ditta del territorio – ha spiegato il sindaco Federico Riboldisi potranno realizzare dei respiratori da utilizzare dal nostro nosocomio in caso di estrema necessità. Un altro aiuto, quindi, al personale del Santo Spirito che ormai da molte settimane, senza sosta, è in prima linea a combattere contro il Covid-19». Chi volesse donare la Easybreath può telefonare ai seguenti numeri: 0142 444217 o 0142 444209; oppure inviare una e-mail a [email protected].

adv-942