ALESSANDRIA – Una donna ovadese di 39 anni nei giorni scorsi è stata denunciata dalla Guardia di Finanza dopo aver forzato un posto di blocco ed essere fuggita per le vie di Alessandria. La donna, all’alt intimato da una pattuglia di finanzieri del Nucleo Mobile della Compagnia di Alessandria, ha finto di rallentare per poi accelerare e fuggire. È quindi scattato l’inseguimento per le vie del comune fino a che la donna è stata raggiunta e bloccata, evitando conseguenze a persone o cose. Ai militari l’automobilista ha poi fornito una falsa identità e, dai controlli successivi, è emerso il possesso di una patente scaduta da oltre 10 anni. L’ovadese è stata quindi denunciata alla Procura della Repubblica di Alessandria per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, false generalità e inosservanza del decreto per il contenimento della pandemia in corso in quanto priva di valide giustificazioni circa la sua presenza in città.

La Guardia di Finanza, oltre a esercitare le funzioni di polizia economico-finanziaria concorre con le altre forze di polizia al mantenimento dell’ordine e sicurezza pubblica e, per questo motivo è fortemente impegnata, oltre che nel pattugliamento, nella verifica dell’osservanza dei provvedimenti emanati per contrastare e contenere il diffondersi del virus covid-19, anche nell’esecuzione di numerosi controlli volti a impedire possibili pratiche commerciali scorrette. A riguardo, sono già diverse le persone segnalate all’Autorità Giudiziaria da parte delle Fiamme Gialle Alessandrine.