adv-480

ALESSANDRIA – Una decisione “faticosa ma inevitabile” che però ha comportato un altro importante contributo alla lotta contro il coronavirus. L’amministrazione di Alessandria ha ufficializzato l’annullamento della rievocazione della Battaglia di Marengo, prevista inizialmente dal 13 al 15 giugno ma saltata a causa dell’emergenza covid 19.

Il Comune di Alessandria ha però deciso di devolvere alla Fondazione Uspidalet Onlus i 6 mila euro stanziati inizialmente da Solvay Specialty Polymers all’Associazione 59° Demi Brigade d’Infanterie de Ligne di Marengo per sponsorizzare l’evento: la cifra sarà utilizzata per l’acquisto di di caschi per la ventilazione destinati all’Ospedale di Alessandria, nell’ambito della campagna #iofacciolamiaparte.

«Ringraziamo sentitamente, a nome dell’Amministrazione Comunale – dichiarano il Sindaco di Alessandria Gianfranco Cuttica di Revigliasco e l’Assessore Cherima Fteitasia la Solvay SpA per il significativo iniziale sostegno al progetto della rievocazione 2020 della storica Battaglia di Marengo, sia l’Associazione 59° Demi Brigade d’Infanterie de Ligne di Marengo che ha colto, nell’oggettiva impossibilità di procedere all’organizzazione dell’evento e nella inevitabilità del suo annullamento, l’occasione di trasformare un disagio in una grande opportunità. È questo il senso della devoluzione che è stata compiuta: un gesto che, al pari della rievocazione storica, contribuisce a rendere “grande” e preziosa la nostra realtà territoriale, mediante la quotidiana meritoria opera della Fondazione Uspidalet e con un aiuto fattivo e immediato, tramite la Fondazione, alla nostra Azienda Ospedaliera affinché l’emergenza Covid-19 sia fronteggiata al meglio e con le dotazioni strumentali mediche più adeguate e all’avanguardia».

adv-451

Questo gesto dell’Amministrazione Comunale è particolarmente apprezzato dalla nostra Fondazione, non solo per il significativo e concreto aiuto che veicola, ma anche per il senso complessivo che richiama ha detto il presidente della Fondazione Uspidalet Bruno LulaniMentre dunque ringrazio sentitamente, vorrei proprio sottolineare quanto il Comune di Alessandria, rappresentando tutti i suoi cittadini, attivandosi per questo contributo abbia manifestato idealmente quanto l’intera comunità alessandrina sia “al fianco” e condivida l’azione della Fondazione che in queste tre settimane di emergenza ha ulteriormente allargato il sostegno ai tre Ospedali dell’Azienda Ospedaliera locale. La nostra Fondazione ambisce infatti ad essere sempre di più percepita come la Fondazione “di tutti gli alessandrini”, oggi e domani, affinché allargando la base partecipativa, si possano valorizzare e sostenere al meglio le eccellenze medico-ospedaliere cittadine, a servizio dell’intera comunità».