adv-407

ALESSANDRIA – Due nuovi ecografi sono stati donati all’Azienda Ospedaliera di Alessandria per diagnosticare, interpretare i sintomi e fare ricerca scientifica sul Covid-19 grazie alla campagna di raccolta fondi #fermiamoloinsieme promossa dalle Fondazioni Solidal e Cassa di Risparmio di Alessandria.

“Si tratta di strumenti fondamentali per la diagnosi – spiega il dottor Guido Chichino, Direttore di Malattie Infettive dell’Azienda Ospedaliera “perché basandosi sull’utilizzo di ultrasuoni permettono un esame sicuro, facilmente ripetibile e, cosa molto importante, eseguibile direttamente al letto del paziente, guidando in tempo reale le procedure diagnostiche, gli effetti terapeutici e valutandone l’efficacia sia in termini clinici che di ricerca”.

Un aiuto molto concreto quindi alle attività cliniche e di ricerca degli operatori sanitari che continuano a lottare per sconfiggere questo virus che ha così duramente colpito la Provincia. Grazie ai due ecografi portatili, infatti, sarà possibile sostituire almeno in parte le metodiche diagnostiche più impegnative dal punto di vista logistico come la radiografia tradizionale e la Tac torace, non sempre disponibili nell’immediato, e soprattutto individuare in maniera ancora più precoce le alterazioni dei polmoni che causano la polmonite interstiziale tipica del Covid-19.

adv-20

“Un traguardo davvero significativo – ricordano Luciano Mariano, Presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, e Antonio Maconi, Presidente della Fondazione Solidal – che fa toccare sempre più con mano la generosità e l’importante contributo del nostro popolo solidale. Questa donazione, dal valore di 60 mila euro, renderà infatti possibile affinare sempre di più le diagnosi e l’interpretazione dei sintomi del coronavirus direttamente al letto del malato, con importanti ricadute sia per la clinica che per la ricerca. Siamo dunque estremamente grati a tutti coloro che hanno sostenuto fin qui la campagna permettendo, con piccoli e grandi gesti di solidarietà, di arrivare a ottenere risultati di questa portata, sostanziali ora ma anche per il futuro”.

Le donazioni effettuate dalle aziende a favore della campagna “PRO ASL-AO AL UNITI CONTRO COVID” potranno godere della deducibilità integrale dal reddito di impresa, come da decreto legge n. 18/2020 (cfr. art. 66, c. 2).

Ma la raccolta continua, perché il materiale va costantemente utilizzato e occorre anche fare ricerca sul Covid per sconfiggerlo. Ciascun donatore può aiutare il proprio ospedale attraverso un bonifico intestato a
PRO ASL-AO AL UNITI CONTRO COVID-19, IBAN IT52 S 05034 10408 000000005537 oppure sul sito della Fondazione SolidAl attraverso il circuito PayPal.

adv-963