adv-142

ALESSANDRIA – La Fase 2 è iniziata e molti sono ritornati al lavoro, ma saranno ancora lunghe le restrizioni nei confronti delle forme di divertimento comunitario e assembleare come il teatro. In questo lockdown degli spettacoli dal vivo, che sembra destinato a durare, nella nostra realtà cittadina la Compagnia Gli Illegali ha reinventato il suo modo di fare teatro, sfruttando le tecnologie tanto utilizzate durante il distanziamento sociale. E’ nata così Radio Illegale, che porta il nome di una radio, ma viaggia sulla rete ed è “Per chi vuole essere anticonformista…come tutti gli altri”. Tutti i giorni alle 17, Gli Illegali regalano una pillola di allegria al proprio pubblico tramite Facebook, il proprio sito web e YouTube, condividendo sketch comici, pezzi di spettacoli e radionovele a episodi. Tutti contenuti originali, scritti e realizzati dagli attori della compagnia stessa, per rimanere vicini in qualche modo  alla propria comunità.

Gli Illegali sono una compagnia fortemente radicata nel territorio, il cui fulcro è nato nel 2013 con la partecipazione alla trasmissione satirica radiofonica L’Ora Illegale, in onda sulle frequenze di Radio Alex. Gli attori della compagnia hanno come caratteristica principale quella di realizzare completamente i propri spettacoli, dalla scrittura del testo, alla messa in scena, dando vita a spettacoli che scherzosamente vengono definiti a Km 0. Tra i tanti eventi si è imposta negli anni “Spiazz’Alessandria”, con le sue animate visite guidate teatrali della città, mentre è diventato sempre più importante il lavoro di consolidamento del polo culturale alternativo con sede nel quartiere di Borgo Rovereto. Da ormai tre anni infatti, con il contributo della Fondazione SociAL e l’ospitalità de Il Chiostro Hostel and Hotel, al Chiostro di Santa Maria di Castello si sono svolte stagioni teatrali, eventi e incontri che hanno coinvolto tutto il borgo e le sue attività commerciali, in un contesto di collaborazione, più che mai indispensabile nell’immediato futuro.

Dopo un primo momento di disorientamento, in febbraio, quando gli spettacoli dal vivo che gli attori stavano preparando sono stati improvvisamente annullati, il gruppo ha reagito iniziando a sperimentare un nuovo modo di lavorare insieme. Le prove, inizialmente interrotte, sono poi riprese in videoconferenza e la compagnia ha cominciato a registrare a distanza e rielaborare contenuti teatrali costruiti per essere condivisi via internet. Ogni giorno Gli Illegali hanno quindi deciso di dare appuntamento a tutti con la comicità proponendo sul web le Interviste di Radio Illegale,  in cui la conduttrice Monica Lombardi  incontra personaggi surreali come Gertrude ‘a gatara, l’allenatore di calcio Mister Fango, il tuttofare Alfio Faidate, la casalinga Tina Sera, il governatore Attila Fontina, l’imprenditore Accugghiuliva … che ci raccontano, tra le altre cose, come stanno vivendo il lockdown.

adv-447

Da lunedì 4 maggio, sono partite inoltre le puntate de Il Pranzo, l’ultimo testo scritto e prodotto dalla Compagnia, inizialmente pensato come spettacolo per eventi conviviali dal vivo, che è stato poi convertito ironicamente, per diventare conforme al distanziamento sociale, in radionovela telefonica a episodi.

Ma la compagnia continua a produrre nuove idee e personaggi e quindi invita tutti a collegarsi quotidianamente al proprio account Facebook https://www.facebook.com/glillegali/ dove ogni giorno, alle 17, viene reso disponibile un nuovo contenuto.  E, per chi non è su Facebook, le repliche degli episodi sono disponibili anche sul sito https://www.illegali.it/radio-illegale/ e sul canale YouTube Gli Illegali.

 

adv-970