adv-835

PIEMONTE – Anaao Assomed Piemonte e Nursind Piemonte, rispettivamente l’Associazione Medici Dirigenti e il Sindacato delle Professioni Infermieristiche hanno proposto agli operatori sanitari del Piemonte un sondaggio, aperto il 27 aprile fino all’8 maggio, per fotografare le difficoltà vissute nei primi mesi dell’emergenza Covid. Alla fine hanno risposto 1930 operatori sanitari, rappresentativi di tutte le ASL e degli Ospedali del Piemonte. Di questi il 70% sono infermieri, il 16.5% medici e l’8% oss.

Il sondaggio completo con tutte le domande

Il 79% lavora o ha lavorato nei reparti Covid e il 59% ha fatto il tampone. L’1,83% dei sintomatici e il 3,14% dei contatti stretti senza protezioni non l’ha invece purtroppo eseguito. L’indicazione ad eseguire il tampone è stata per il 22% il contatto stretto senza le adeguate protezioni con colleghi, per il 34,4% il contatto stretto con pazienti. In tutto, oltre 56% degli operatori ha eseguito l’esame per contatti stretti in carenza di protezione.

adv-697

Questo dato è significativo della grave difficoltà, soprattutto nelle prime settimane del contagio, di ottenere adeguati Dispositivi di Protezione Individuale. Fatto che, come da noi ripetutamente sostenuto, ha trasformato i luoghi di cura in luoghi di contagio” hanno sottolineato Chiara Rivetti e Francesco Coppolella, segretari regionali di Anaao Assomed e Nursind.

 

Foto di Vesna Harni da Pixabay

adv-285