ASTI – Il festival AstiTeatro è un punto di riferimento fisso per la sua importanza, per la sua longevità e per la qualità ed eterogeneità degli spettacoli che da sempre ospita. L’edizione di quest’anno sarà la quarantaduesima e si terrà, a causa del protrarsi dell’emergenza sanitaria, invece a che a giugno, presumibilmente a fine agosto/ inizio settembre con date in via di definizione, ma, ciò che è importante, c’è la ferma intenzione di realizzarla. Lo storico festival di teatro nazionale e internazionale, con la direzione artistica di Emiliano Bronzino, è organizzato dal Comune di Asti nell’ambito del progetto di rete Patric (Polo astigiano per il teatro di ricerca e di innovazione contemporaneo), sostenuto dal 2018 dalla Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del Bando triennale per le Performing Arts 2018-2020, grazie al prezioso sostegno di Regione Piemonte, Fondazione CrAsti, Fondazione CRT, MIBACT, Fondazione Piemonte dal Vivo e ASP.

AstiTeatro è espressione non solo della ricchezza della programmazione teatrale della città di Asti, evidente nelle stagioni del Teatro Alfieri e dello Spazio Kor, ma di un progetto culturale globale, che comprende arti diverse e sempre mette al centro la partecipazione della cittadinanza. La città, durante il festival, è sempre stata abitata e vissuta attraverso gli spettacoli ed è diventata essa stessa teatro, nelle sue chiese sconsacrate, nei suoi cortili e nelle sue piazze. Certo, l’edizione del 2020 obbedirà a nuove regole di sicurezza, ma, con le parole del direttore artistico Emiliano Bronzino e il direttore organizzativo Gianluigi Porro, “ogni crisi nasconde delle opportunità che devono essere colte. Per questo abbiamo deciso di spostare le date previste del Festival: per darci il tempo di ripensarlo e di riuscire a cogliere lo spirito dei tempi che stiamo vivendo. L’Amministrazione, le maestranze, gli artisti e tutte le persone che con passione ogni anno realizzano AstiTeatro stanno lavorando e si stanno impegnando per offrire alla Città un Festival che risponda alla voglia di teatro del nostro pubblico. Il nostro desiderio è di realizzare questa 42° edizione come una risorsa, un bene a disposizione dei cittadini, un momento in cui ci si possa ritrovare e far festa insieme”.

Rimandato anche Scintille, il concorso rivolto a compagnie teatrali under 35 promosso e realizzato dal Festival Asti Teatro in collaborazione con Tieffe Teatro Milano e la Fondazione Piemonte dal Vivo. Finalizzato alla produzione di uno spettacolo teatrale da promuovere sul territorio nazionale, tradizionalmente Scintille anticipa AstiTeatro con due serate di assaggi teatrali delle compagnie finaliste, sottoposte anche alla votazione del pubblico. A questo proposito, i termini di scadenza del concorso sono prorogati al 30 giugno, data entro la quale va inviato il materiale all’indirizzo [email protected], preferibilmente tramite WeTransfer, o attraverso il sito www.scintilleteatro.it .

Per ulteriori informazioni su Scintille: TieffeTeatroMilano: via Ciro Menotti 11, Milano [email protected] Teatro Alfieri, Via L.Grandi 16, 14100 Asti [email protected] Fondazione Piemonte dal Vivo, Via Bertola 34, 10121 Torino [email protected]