OVADA – Costanti cantieri, continui disagi per gli automobilisti, code e rallentamenti. Così il Gruppo Viabilità Valli Stura e Orba ha deciso di promuovere su Change.org una petizione online indirizzata al ministero delle Infrastrutture e Trasporti per chiedere l’esenzione del pedaggio nella tratta Ovada-Genova Pra’ dell’autostrada A26.

Nelle scorse settimane erano arrivate richieste analoghe alla società Autostrade per l’Italia che gestisce la tratta da parte dei sindaci dell’Unione dei Comuni Stura Orba e Leira, col tramite della Regione Liguria. “Richieste che non hanno ricevuto risposta da parte di Autostrade, nonostante i disagi che quotidianamente ci sono sulla tratta interessata. Da Masone a Genova Prà e viceversa, ricordiamo, si viaggia su di un’unica corsia per senso di marcia per i numerosi cantieri presenti“, sottolinea in una nota il Gruppo Viabilità.

I cittadini sottolineano come il numero dei cantieri sia anche aumentato durante il lockdown “e per cui noi cittadini, contribuenti e utenti di Autostrade per l’Italia auspicavamo la chiusura prima del riavvio di tutte le attività economiche e del ritorno alla normalità negli spostamenti passata l’emergenza coronavirus“.

adv-42