adv-379

ALESSANDRIA – Il capogruppo in Regione del Partito Democratico, Domenico Ravetti, non ha gradito quella che è stata definita una “strumentalizzazione politica” da parte del sindaco di Alessandria e della Lega. Il riferimento è alla protesta di alcuni commercianti del comitato #Nonvatuttobene. Nei giorni scorsi ha manifestato l’intenzione di non aprire i locali ai clienti per contestare l’assenza di appoggi concreti a beneficio della categoria. Una protesta con “buone ragioni” ha spiegato Ravetti che ha aggiunto: “Guai a strumentalizzare la loro protesta“.

Il capogruppo ha provato “sincera indignazione nell’ascoltare e leggere le dichiarazioni del sindaco e degli assessori leghisti del capoluogo. Abbiano la forza e il coraggio di sostenere la verità su ciò che la Lega e Cirio non hanno fatto per moltissime categorie economiche, compresi i commercianti ritenuti di serie B ed esclusi dal bonus una tantum di 2500 euro. Solo così mi convinceranno che il loro sostegno alla protesta è sincero e non nasconde interessi di natura politica”.