ACQUI TERME – Il Comune di Acqui Terme è pronto a rilanciare l’economia cittadina e del territorio. Ecco che artigiani, commercianti e gestori di altre attività produttive e ricettive saranno esenti dall’imposta di scopo, mente un pacchetto ad hoc è pronto a essere varato per le imprese. Questo intervento farà parte di una serie di misure che comprenderà anche la riduzione del canone Cosap e, molto probabilmente, un contributo sulla Tariffa Econet.

“È necessario avere un occhio di riguardo verso le attività economiche che sono state colpite da questa inaspettata emergenza sanitaria”, ha spiegato il vicesindaco di Acqui Terme, Paolo Mighetti. Il braccio destro di Lucchini ha poi sottolineato come “l’imposta di scopo è stata necessaria per recuperare le giuste risorse per programmare gli interventi più urgenti sulle strade danneggiate dal maltempo dello scorso novembre. Essendo un’imposta sugli immobili, abbiamo deciso di esentare tutti i proprietari che gestiscono attività all’interno degli stessi“.

In conclusione Mighetti ha aggiunto che “con questo provvedimento vogliamo dare un segnale forte e un aiuto concreto a molti imprenditori. Ma non basta. Proprio per questo motivo stiamo anche definendo la riduzione della Cosap e della Tarip, per andare incontro a chi rischia di vedere vanificati i propri sforzi ed investimenti a causa dell’emergenza sanitaria“.

adv-424