adv-179

ITALIA – Tra i 25 Cavalieri del Lavoro nominati questo sabato dal Capo dello Stato Sergio Mattarella c’è Guido Grassi Damiani. Presidente del Gruppo Damiani, è stato insignito di questa importante onoreficenza per gli eccellenti risultati raggiunti nell’attività di impresa, per il suo contributo nell’esportazione e valorizzazione del Made In Italy nel mondo e per il suo impegno e la sua responsabilità etica e sociale.

Sono onorato di ricevere questo riconoscimento che nel corso della storia è stato dato a grandi personaggi del mondo economico italiano, pionieri della prima industrializzazione e artefici del “miracolo economico”, eccelsi studiosi, scienziati ed imprenditori che da un lato hanno contribuito a rendere celebre il nostro paese a livello internazionale e dall’altro sono stati capaci di dare un impulso allo sviluppo economico e sociale esprimendo i solidi Valori del Made in Italy, una sana cultura d’impresa e la voglia costante di innovare” ha detto Guido Grassi Damiani.

Ringrazio il Presidente della Repubblica e la Federazione dei Cavalieri del Lavoro per questa nomina che ricevo con grande gioia ma anche con grande senso di responsabilità; mio padre Damiano e mia madre Gabriella per avermi guidato, avermi trasmesso la loro passione per l’arte orafa, l’eccellenza e un ardente spirito d’impresa; i miei fratelli Giorgio e Silvia ai quali sono molto legato e che guidano con me il nostro Gruppo, condividendo gli stessi Valori e lavorando ogni giorno per il raggiungimento dei nostri obiettivi; mia moglie Alessandra e i miei figli che mi supportano con grande affetto e spesso “sopportano” a causa delle mie mancanze, ritardi e assenze lavorative. E soprattutto, un ringraziamento speciale a tutti i nostri i preziosi collaboratori, quelli di oggi, quelli di ieri e quelli di domani, che si impegnano duramente per rendere possibile quando stiamo facendo e che con i quali raggiungeremo sempre più ambiziose mete.”

adv-750

Nato il 22 aprile 1968 ad Alessandria ha conseguito una Laurea con lode in Sociologia, una Laurea con lode in Organizzazione e Relazioni Sociali e un diploma IGI in Gemmologia. Dalla fine degli anni ’90, ancora molto giovane, assume la direzione dell’azienda e nel corso degli anni ha portato, con i suoi fratelli Giorgio e Silvia, il Gruppo Damiani da meno di 50 ad oltre 180 milioni di euro e i dipendenti da circa 200 ad oltre 700 puntando molto sull’internazionalizzazione.

Sotto la guida della terza generazione il Gruppo Damiani ha aperto i primi negozi creando una rete di oltre 60 boutique dirette situate nelle principali vie dello shopping di lusso nel mondo e un’espansione internazionale attraverso l’apertura di filiali in Cina, Corea, Emirati Arabi, Francia, Giappone, Hong Kong, Macau, Messico, Russia, Svizzera, USA e UK Damiani da brand di Alta Gioielleria è diventato un solido Gruppo che promuove l’eccellenza Italiana attraverso la sinergia di brand e realtà complementari creati o acquisiti.

Ha consolidato lo sviluppo del marchio Salvini caratterizzato da gioielli dal design contemporaneo e lanciato il marchio Bliss rivolto ad un pubblico più giovane. Inoltre, sotto la guida della terza generazione sono state
acquisite diverse aziende, tra cui Rocca l’unica catena multi brand di gioielli e orologi di lusso in Italia e concessionaria dei più blasonati brand di alta orologeria (tra i quali figurano Rolex, Patek Philippe e Vacheron Constantin) e Calderoni brand di alta gioielleria fondato nel 1840 ed oggi specializzata nella commercializzazione di diamanti naturali sciolti oltre a Venini vetreria più blasonata fondata 1921 a Murano (Venezia) le cui opere sono esposte nei più importanti musei del mondo.

adv-990

Guido Damiani ha voluto e guidato personalmente la quotazione dell’azienda alla Borsa di Milano nel 2007. Nel 2019 ha lanciato l’O.P.A. per riacquisirne il totale controllo e attuare i nuovi progetti del Gruppo con maggior velocità e versatilità.

Ha ricevuto innumerevoli premi e riconoscimenti tra le quali figurano il premio “America” dalla Fondazione Italia USA per aver contribuito con il suo operato a favorire e rinsaldare i rapporti tra il nostro Paese e gli Stati Uniti d’America, il premio “Di padre in figlio” per aver proseguito e valorizzato l’impresa di famiglia, garantendone il successo e la continuità, il premio “Azienda Etica” per l’impegno umanitario che è riuscito a profondere svolgendo l’attività ed il premio “Qualità Italia”, conferitogli dal Presidente della Repubblica dedicato alle imprese che promuovono l’immagine, lo stile e l’eccellenza del Made in Italy e dell’Italia nel mondo. Inoltre, è stato
recentemente nominato Presidente del Comitato Etico Assogemme.

È attivo nella beneficienza non solo attraverso donazioni, ma anche dedicandosi in prima linea. È sposato con Alessandra con la quale ha avuto 4 figli che adora: Gabriele, Aurora, Pier Damiano e Sofia.