Commercianti Quartiere Cristo: “App, concorso e sito web. Tre progetti per ripartire”
adv-671

ALESSANDRIA – Una serata importante quella in occasione dell’ultima assemblea online dei Commercianti del Cristo che ha sancito ufficialmente la Fase 2 cioè l’avvio del progetto Riaccendiamo il Quartiere Cristo. Alla serata sono intervenute tre aziende che hanno proposto idee e progetti che ora i commercianti dovranno cercare di realizzare in brevissimo tempo per non mollare.

Una è la app realizzata dall’Alessandrina Giuliana Bosco della Kiosk, azienda storica con sede ad Alessandri, che ha progettato un sistema per le prenotazioni online e la gestione code “Kiosk Buk”.

La seconda proposta è il concorso a premi con delle cartoline da avviare in tempi brevissimi dal titolo “La città nella città“, ideato da Flavia Massara dell’Agenzia Mosaico di Torino. Infine il terzo progetto riguarda una piattaforma che permette di acquistare online le Gift Card, un’idea basata sullo spunto di un giovane di Vicenza, Paolo dal Lago che ha realizzato il sito web TorniamoPresto.it, una piattaforma che permette di acquistare online le Gift Card. “Abbiamo lanciato #TorniamoPresto per aiutare le attività locali italiane a superare questo periodo complicato dovuto al corona virus. Il nostro scopo è aiutare come possiamo i tanti negozi, ristoranti, hotel e tantissime altre attività che in questo momento stanno soffrendo”. 

Alla serata è intervenuto Mauro Cappelletti, presidente dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Alessandria: si è parlato di esame sierologico, di immunità, del divieto di utilizzo di dell’idrossiclorochina, delle mascherine obbligatorie. La neo laureata Margherita Cerruti ha illustrato la tesi “Il Cristo, la Città nella Città“, un elaborato che l’associazione Attività e Commercio del Quartiere Cristo pensa di riprodurre sia in forma cartacea che digitale, distribuendolo poi alle scuole del Quartiere e a tutta la popolazione.

“Una serata scientifica, culturale e commerciale” ha detto il presidente dell’Associazione Commercianti Roberto MuttiCi attende una rivoluzione copernicana sotto il profilo commerciale per contrastare il commercio web e i grandi centri commerciali. La sopravvivenza della vitalità e della socialità delle nostre vite. Siamo già pronti al futuro in maniera positiva e propositiva. Le proposte sono state tante, saranno dettagliate ed al passo coi tempi. Il futuro è adesso e noi commercianti del Cristo siamo pronti. Portiamo le mascherine, vacciniamoci ad ottobre, facciamo vita sana, movimento e vacanze in Italia. Grazie a tutti i partecipanti e soprattutto al vulcanico Stefano Venneri, supportato dai tecnici Luca Sturla e Mario Ruvolo”

Intanto in queste ore si sta muovendo qualcosa per la StrAlessandria nel Quartiere come non sembra scontato l’annullamento della Festa del Cristo a Ottobre: l’idea è studiare un modo per realizzarla.

Dal cuneese ha partecipato anche il coordinatore Regionale Autonomi e Partite Iva Simone Olivero: “Siamo Autonomi e Partite IVA (artigiani, commercianti, professionisti e società, micro, piccole, medie e grandi) e siamo un movimento politico-culturale nato per auto-rappresentarci nelle Istituzioni dello Stato. Insieme siamo più di 400 mila piemontesi. Noi, Autonomi Partite IVA, creiamo sviluppo e occupazione con conseguente benessere per tutti. Abbiamo parlato dello sciopero della fame capitanato dall’attrice Sandra Milo in veste di rappresentante della categoria degli attori e comparse di tutta Italia allo scopo di parlare con il Presidente Conte, per presentargli le nostre proposte, l’anno fiscale bianco 2020 post Coronavirus e un condono fiscale totale e tombale per far ripartire le imprese e le attività e ridare vita all’economia del Paese, oltre a una proposta di revisione e modifica della contribuzione Enasarco per tutti gli agenti di commercio sottoposti a tale regime, una drastica riduzione della burocrazia a carico delle Partite Iva e completa revisione del carico fiscale sulle imprese considerando il cosiddetto “Total tax rate” ovvero il cumulo di tasse fantasma, nonché la necessità di ridurre il costo del lavoro relativo all’assunzione del personale privato. Il movimento politico culturale esplicita di voler sviluppare su tutto il territorio regionale delegazioni locali che soddisfino le esigenze di rappresentanza e tutela delle partite iva senza più affidarsi a movimenti estranei a chi come coi conosce le nostre problematiche e realtà”.

La serata è andata in diretta sul web anche questa volta sulla pagina facebook  “Sei del Cristo se” e “Attività e Commercio Corso Acqui”.