ACQUI TERME – Scoperta choc da parte della Polizia Stradale di Acqui Terme che nei giorni scorsi ha scoperto una vasta area di oltre mille metri quadri – ai margini della città – utilizzata per scaricare rifiuti speciali inizialmente identificati come di tipo non pericoloso (gomme, vetri, parti in metallo), tutti provenienti dallo smontaggio di vetture. A seguito di un attento esame gli agenti hanno anche trovato 40 quintali di eternit proveniente dalla rimozione di tetti e coperture. Immediato l’intervento del personale di Arpa che ha classificato l’intera zona come a rischio per l’inquinamento.

Nel mentre gli agenti della Polizia Stradale hanno attivato una accurata indagine per risalire all’autore del reato. L’intera area è stata successivamente messa sotto sequestro e il proprietario del terreno, un uomo di 65 anni e colui che utilizzava come discarica il terreno, un 39enne sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria in quanto responsabili di aver realizzato una discarica abusiva. Tutte e due le persone sono residenti ad Acqui Terme.

 

adv-363