adv-485

MASONE – È iniziata questa mattina – sabato 4 luglio 2020 – intorno alle 9 la protesta dei cittadini delle Valli Stura Orba e Leira e del Basso Piemonte per i disagi che da settimane stanno rendendo un incubo viaggiare da e verso la Liguria. In primis a causa dei tanti cantieri sulla A26, a cui si deve aggiungere l’ex statale del Turchino minacciata costantemente dalle frane.

Al presidio si trovavano circa 300 manifestanti. Con loro anche i sindaci e gli amministratori delle vallate maggiormente colpite da queste difficoltà viabili tra cui quelli di Ovada, Molare, Tagliolo, Visone. Durante la manifestazione sono stati scanditi slogan ed esposti striscioni per chiedere intervento del Governo e maggiore chiarezza ad Autostrade.

adv-338