OVADA – Sarà una domenica 12 luglio caratterizzata da nuovi inevitabili disagi sul fronte stradale tra Piemonte e Liguria. A causa dell’intervento dell’Esercito previsto per le operazioni di disinnesco di una bomba della Seconda Guerra Mondiale rinvenuta a Campo Ligure è stato deciso di chiudere la autostrada A26 tra i caselli di Ovada e Masone, in entrambe le direzioni.

Dalle 6 di domenica fino al termine delle esigenze, presumibilmente intorno alle 17, tutto il traffico autostradale dell’A26 in direzione sud verrà deviato sulla bretella A26-A7 “Predosa – Bettole” e sull’A7. Nel caso di intasamento della A7, verrà prevista l’ulteriore deviazione del traffico lungo la A21 Torino – Piacenza per l’eventuale proseguimento in direzione della Liguria lungo la A6 (direzione ponente) o la A1 e A15 (direzione levante).

Dal Casello di Ovada si potrà entrare sulla A26 solo in direzione nord.

adv-799

Non sono previste limitazioni della viabilità ordinaria, dal momento che nel territorio ligure la S.S. 456 “Del Turchino” è liberamente transitabile fino a Rossiglione.

Per filtrare il traffico in entrata in autostrada a Ovada/Belforte Monferrato e per evitare l’intasamento della Strada 456 nel breve tratto piemontese, verranno attuati dei presidi da parte delle Polizie Locali di Ovada e dell’Unione Montana “dal Tobbio al Colma” per il Comune di Belforte, alle rotonde stradali tra la strada del Turchino e il casello di Ovada.

La Polizia Stradale sarà attiva con proprie pattuglie sia sulla viabilità autostradale che su quella ordinaria. Anche i Carabinieri saranno coinvolti per eventuali rinforzi dei presidi o
emergenze, con particolare riguardo alla zona di Ovada.

adv-79

La Società Autostrade per l’Italia predisporrà presidi di assistenza e fornitura di generi di conforto ad eventuali automobilisti in coda lungo la rete. Il Coordinamento provinciale del Volontariato di Protezione civile sarà allertato e pronto per qualsiasi esigenza di presidio e soccorso.

Al Comando di Polizia Locale di Ovada verrà attivato il Centro Operativo Comunale di protezione civile per coordinare eventuali emergenze.