Valenza Palazzo Pellizzari
adv-64

VALENZA – A Valenza i cittadini non troveranno sulla scheda elettorale il simbolo del Movimento 5 stelle. Il gruppo di Beppe Grillo si sfila dalla prossima competizione elettorale senza presentare la sua lista, nonostante il tentativo di “coinvolgere i cittadini” che ha però incontrato difficoltà nel “sensibilizzare le persone“. Da qui la scelta di non presentarsi il 20 e 21 settembre con un insieme di candidati fatti di “parenti e amici riempilista” e di fare un passo indietro senza però, promettono gli esponenti del movimento, smettere di vigilare e di essere una realtà che “fuori dal Palazzo” continuerà a monitorare l’attività dell’amministrazione valenzana. Di seguito il comunicato completo:

In un incontro avvenuto pochi giorni fa del gruppo del M5S Valenza, dopo un’attenta riflessione siamo giunti alla sofferta e dolorosa decisione di non prendere parte alle prossime elezioni comunali. Non è stata una decisione presa a cuor leggero, soprattutto dopo questi ultimi anni passati tra i banchi dell’opposizione del nostro Consigliere Annamaria Zanghi, che vogliamo pubblicamente ringraziare per i risultati ottenuti (baratto amministrativo, question time, donazione organi indicata sulla carta d’identità, app del cittadino) e per la tante battaglie portate avanti insieme, dentro e fuori il Palazzo Pellizzari (la difesa dell’asilo Rota, della nostra municipalizzata AMV e la sensibilizzazione per i servizi scolastici e ludici dei bambini con disabilità). Abbiamo provato a coinvolgere i cittadini ma non è facile sensibilizzare le persone che, spesso, trovano motivazioni in prossimità delle elezioni. Pur con il successo straordinario di questi anni, rimaniamo un movimento giovane che deve crescere nella strutturazione locale e nel rapporto con i portavoce regionali e nazionali, inoltre attendiamo gli stati generali del M5S per guardarci negli occhi e capire cosa ha funzionato e cosa no, per riprendere quel cammino rivoluzionario per cambiare il Paese. Avremmo potuto fare una lista con amici e parenti i cosiddetti “riempi lista”, avremmo potuto nasconderci dietro una lista civica che poi civica non è , oppure cavalcare alcuni temi nazionali, leggasi immigrazione, che sinceramente a Valenza non ci pare una priorità. Ma accontentarci non è nel nostro DNA e per noi la Politica è una pratica estremamente seria. Un augurio sincero ai cittadini che con impegno si candideranno in vere e nuove liste civiche, perché è sotto gli occhi di tutti come la città necessiti di un cambiamento radicale, di uno svecchiamento politico sia nei modi che nella sostanza offerta ai nostri concittadini. Qualcuno potrebbe pensare che siamo “spariti”, ma non si illudano, continueremo a esistere sul territorio vigilando sui lavori della futura Amministrazione e continuando a far sentire la vostra voce per strada fuori dal Palazzo, con le porte sempre aperte a chiunque volesse entrare a far parte del gruppo. Per aspera ad astra“.