ovada

OVADA – Nei giorni scorsi la città di Ovada ha accolto 10 nuovi migranti assegnati dalla Prefettura alla cooperativa Social Domus che li ospiterà negli appartamenti in via Galliera. Il loro arrivo ha suscitato preoccupazioni tra la popolazione oltre a strumentali quanto infondati chiacchiericci.

Per zittire tali voci il Sindaco di Ovada, Paolo Lantero, ha pubblicato un post su Facebook in cui prova a far luce sugli ultimi avvenimenti: “Tutte le persone stanno bene, non hanno sintomi febbrili. Al loro arrivo in Italia sono state sottoposte al test sierologico, e tutte risultano negative. Mercoledì 29 luglio, durante le varie interlocuzioni con la Prefettura ho chiesto che venissero eseguiti tamponi per tutti, cosicché ieri l’Asl Al ha provveduto in questo senso intervenendo in loco”.

Lantero ha proseguito spiegando che “le persone sono comunque attualmente in quarantena preventiva in attesa dell’esito del tampone. La presenza delle forze dell’ordine, prevista dalla Prefettura e coordinata dalla Questura di Alessandria, è una garanzia affinché non avvengano allontanamenti o fughe dei migranti e tutto ciò a tutela della salute dei cittadini. Ho seguito personalmente, e continuerò a farlo, ogni momento e passaggio di questa situazione“.

adv-663