adv-57

ROMA – Presto in Italia ci sarà una norma relativa ai Pfas che inserirà limiti nazionali molto più stringenti rispetto a quelli europei. “Ci sarà un articolo ben definito nel collegato ambientale che dovrà passare al vaglio del CdM per poi essere presentato alle camere“, spiega la senatrice alessandrina del M5s Mariassunta Matrisciano.

L’attenzione del Ministero all’argomento diventa dirimente in questo momento in cui c’è bisogno di chiarezza per tutti: cittadini, lavoratori e per la stessa Solvay. Occorre trovare soluzioni idonee che non mettano in contrasto diritto alla salute e diritto al lavoro. Con le norme che approveremo dobbiamo fare in modo di accompagnare le aziende nei percorsi giusti che permettano loro di continuare la loro attività nel rispetto dell’ambiente“, commenta ancora in una nota Matrisciano.

Che poi spiega: “Tengo sempre a mente, nel mio lavoro, le parole del Dott. Guariniello, venuto recentemente in audizione in commissione lavoro al Senato, il quale ha affermato   che nelle sue attività non ha mai  pensato di voler chiudere le aziende sotto inchiesta, ma che l’azione d’indagine aveva lo scopo di aiutarle ad assumere comportamenti corretti nel rispetto della legge e della salute dei lavoratori“. Questo vuol dire anche “tutelare salute e sicurezza dei cittadini. Credo sia questa l’approccio tutti dovrebbero avere: norme chiare, rispetto delle leggi e tutela del territorio, dei cittadini e dei lavoratori“.

adv-454