Carabinieri di Acqui Terme arrestano 39enne. Aveva nascosto nello scooter in cantina 1 chilo e duecento grammi di marijuana

ACQUI TERME – È bastato mezzo grammo di hashish ai Carabinieri di Acqui Terme per seguira una pista che ha portato dritto al recupero di un chilo e due etti di sostanza stupefacente. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, ieri mattina, nell’ambito di una mirata attività antidroga, hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio un 39enne marocchino (H.E.D.). L’uomo, residente a Strevi, è stato intercettato mentre era alla guida della sua auto e grazie alla perquisizione del veicolo, i militari sono riusciti a trovare, nel vano porta oggetti dell’auto, all’interno di un pacchetto di sigarette, il mezzo grammo di hashish. Insospettiti però dal nervosismo dell’uomo i Carabinieri sono andati a fondo della vicenda e hanno accompagnato l’uomo nella sua abitazione per poi procedere alla perquisizione della cantina, l’unica dichiarata in suo possesso. Tuttavia la verifica delle chiavi in possesso del 39enne ha permesso di aprire un altro vano e di trovare uno scooter chiuso con una catena e privo della chiave d’avviamento. Inizialmente il sospettato ha spiegato di essere il legittimo proprietario del mezzo salvo poi fare marcia indietro quando i Carabinieri hanno deciso di ispezionare con più cura il motorino, trovando, nascosto nel vano porta casco, un grosso sacco di plastica con 1 chilo e 2 etti di marijuana. La successiva perquisizione nell’abitazione ha permesso di trovare le chiavi dello scooter e altri 2 grammi di marijuana.