adv-291

ALESSANDRIA – Una riqualificazione d’artista. È quello che aspetta alla piazzetta adiacente all’Hotel Royal in corso Carlo Marx al quartiere Cristo di Alessandria. A proporre al Comune il rilancio di quella zona è stato l’artista alessandrino Lele Gastini. Sarà lui a sostenere le spese per la realizzazione dell’opera dei miglioramenti dell’arredo urbano e che si avvarrà di contratti di sponsorizzazione con diverse attività commerciali che aderiranno all’iniziativa.

L’Amministrazione comunale di Alessandria ha favorevolmente accolto il progetto dell’artista e i lavori saranno avviati nel mese di settembre e consisteranno in una riqualificazione delle panchine esistenti nell’area che verranno dipinte con pennelli e smalti all’acqua, adatti alla tipologia di materiale con cui la panchina è stata realizzata. I materiali saranno atossici e non inquinanti e avranno una resa garantita fino a 10 anni.

La rigenerazione urbana attraverso un percorso partecipativo tra Pubblica Amministrazione e cittadini: è questa la filosofia sottesa a questo progetto che abbiamo accolto con entusiasmo“, ha spiegato il sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco. Che poi ha chiarito: “Questo progetto ci consente di intendere l’arte come mezzo d’espressione del sentire cittadino e, nello stesso tempo, come strumento per la sperimentazione di linguaggi per comunicare il territorio e i suoi abitanti con l’obiettivo, non secondario, di rendere più belli gli spazi urbani, costruire valore, sensibilizzare le persone alla cura e all’appropriazione positiva degli spazi pubblici.

adv-246

Cuttica ha poi auspicato “che questo intervento sia di stimolo e da esempio per altri artisti e che si possano individuare altri luoghi e altri temi per palesare aspirazioni e capacità, mettere a sistema, in un quadro unitario, espressioni artistiche di futura realizzazione facendo della street-art un’opportunità per avvicinare le persone al mondo dell’arte e dell’espressività,e nello stesso per migliorare la qualità estetica di spazi e luoghi di aggregazione”.

A quelle del primo cittadino sono seguite le parole di Mattia Roggero. L’assessore al Commercio, Turismo e Marketing Territoriale ha spiegato che “nel commercio ci siano molti aspetti che hanno a che fare con la vita della città. Spesso ci si dimentica che il commerciante è a contatto diretto con la società e che nell’ambito del suo esercizio commerciale circolano tante persone non solo per motivi legati agli acquisti. Ogni negoziante è parte attiva della società in cui esercita la propria professione, è parte viva della città in cui viveEcco che, ha proseguito Roggero, “questo progetto, quindi, è molto significativo per un duplice motivo: da un lato dà il giusto risalto alla creatività e alla competenza di un giovane alessandrino che ha trovato, nella sua città natale, la possibilità di esprimersi e di far conoscere la sua arte. Dall’altro riqualifichiamo uno spazio cittadino dando risalto e valore alle attività commerciali che si trovano nella zona e che tramite una sponsorizzazione saranno pubblicizzate sulle panchine colorate”.

A chiuder gli interventi ci ha pensato l’assessore ai Lavori Pubblici, Giovanni Barosini: “Si tratta di un progetto interessante di riqualificazione urbana di una zona che attualmente necessita di un intervento. Il prestigio del progetto che valorizza la professionalità di un artista alessandrino consentirà di rendere questa porzione urbana attrattiva e interessante. Ricordo che le politiche di valorizzazione del patrimonio comunale sono una priorità per la nostra amministrazione e questo intervento si inserisce proprio in questa ottica diventando ancora più significativo per il coinvolgimento di un privato che, a titolo gratuito, si è offerto per rivitalizzare questa area. Attiguamente alla piazzetta c’è l’area Fibi, magistralmente curata e gestita dalla medesima associazione, come ennesima dimostrazione del senso civico dei nostri cittadini. Rinnovo l’appello ad adottare una porzione della nostra Città perché solo facendo squadra e lavorando in sinergia sarà possibile creare per tutti un ambiente e una città più vivibile e gradevole”.

adv-570