OVADA – Sono passati 12 anni ma per i Vigili del Fuoco sembra ieri. Paolo Sperico morì nel 2003 in un tragico incidente sulla A26, nei pressi di Tagliolo Monferrato. In quell’incidente rimasero feriti anche un altro Vigile del Fuoco, un agente della Polizia Stradale e un tecnico della società Autostrade. Proprio per ricordare Paolo, questa sera, alle 20.30, nel Santuario di San Paolo della Croce a Ovada verrà celebrata la messa in suffragio, come ha ricordato Roberto Pascoli, Presidente dei Decorati al Valor Civile della Provincia di Alessandria: “era un Vigile del Fuoco che stava operando in soccorso dopo un incidente stradale. È stato travolto da un mezzo e morì in quel tragico incidente. Questa sera vorremmo ricordare non solo Paolo Sperico, persona che ho avuto il piacere di addestrare, ma tutti i caduti che hanno prestato servizio nelle forze dell’ordine e della sicurezza“.

Il tempo quindi non ha cancellato il ricordo di un amico, ha voluto spiegare ancora Pascoli: “molte volte la società, forse lo Stato, si dimenticano di quanti hanno perso la vita in servizio. Per noi uniforme vuol dire servizio, come dice il Papa. Ricordo quella notte come fosse ieri: i Vigili del Fuoco prestarono servizio dopo un incidente stradale e poi andai in ospedale ad attendere l’altro vigile del fuoco ferito e poi la tristezza dell’ultimo saluto a Paolo Sperico insieme al nostro cappellano.”