adv-880

TORINO – In Piemonte più di un alunno su quattro, quindi circa 157 mila studenti, sarà costretto a cambiare mezzo di trasporto per il tragitto casa-scuola. Lo rivela un’indagine di Facile.it a mUp research e Norstat. Il motivo principale è legato alla paura del contagio, ma molti dovranno cambiare le loro abitudini a causa dei nuovi orari scaglionati di entrata e uscita dalle scuole.

Questo porterà un aumento significativo per i ragazzi che decideranno di spostarsi in auto o moto (autonomamente o con i genitori). A farlo saranno più di u alunno su due per un totale del 53,3%, pari a circa 310 mila bambini e ragazzi. Lo scorso anno questo numero era del 45,9%. Al contrario cala il numero di coloro che sceglieranno il trasporto pubblico. Solo il 16,4% ha detto che userà autobus o tram, rispetto al 19,7% dello scorso anno.