adv-531

VALENZA – La campagna elettorale di Pierluigi Giordano di Italexit si chiude con le considerazioni sulla campagna elettorale valenzana, guardando alle possibili alleanze future. A tenere banco i casi di cronaca delle ultime settimane da cui prende le distanze il candidato sindaco che chiude così:

“In merito alle vicende, anche giudiziarie, che in questa campagna elettorale stanno riempendo le cronache, si
ha la forte sensazione che per qualche voto in più non ci si fermi davanti a nulla, anche commettendo, in
buona fede, reati.
Mi riferisco sia alla recente vicenda legata alla denuncia ricevuta da Rachiele, candidato per il candidato sindaco Oddone, che all’altra vicenda di inizio campagna elettorale, da me non commentata allora, ma che a questo punto voglio commentare, e che ha visto protagonista negativa la Deambrogi, candidata per il candidato sindaco De Angelis, fatto da cui prendo le distanze da certi simboli e da quello che hanno significato e che oggi rappresentano.
Si ha come l’impressione che in questo gioco politico delle parti per qualche voto in più non sono secondi a nessuno nemmeno i candidati a sindaco Oddone e De Angelis. Tra promesse ed inviti prima disdetti e poi rilanciati all’ultimo minuto e da tenersi in una specie di scampagnata, sembrerebbe che l’intesa tra i due non manchi contrariamente a quanto si vorrebbe far credere. Forse stanno giocando al gatto e la volpe cercando di glissare i dettami dei partiti e delle liste che li sostengono?
La comunità valenzana ha già avuto modo di verificare la credibilità delle proposte di tutti i nostri competitor che a turno hanno già avuto l’occasione di amministrare questa città.
La campagna elettorale ormai volge al termine e noi di italexit abbiamo raggiunto l’obiettivo primario che ci eravamo posti, esserci, ed esserci per dare modo ai cittadini di Valenza di esprimere la propria fiducia con un voto a favore di una proposta alternativa. Una scelta per la tua città. Un voto per uscire dall’Unione europea.”