OVADA – La Polizia di Stato ha arrestato due giorni fa una cittadina slovena, di 27 anni, responsabile del reato di “possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi”. La Polizia Stradale di Ovada ha fermato l’automobilista all’altezza di Masone, mentre stava viaggiando sull’A26. La donna, residente a Milano, ha esibito una carta d’Identità rilasciata dall’Autorità Slovena, poi risultata falsa. Le investigazioni, avviate attraverso il Centro di Cooperazione per la Polizia che cura i rapporti con le Autorità della Slovenia, hanno permesso di accertare che in Slovenia non risultava nessuna cittadina con quel nome né una carta d’identità con il numero rispondente a quel documento. La 27enne, sottoposta a rito direttissimo, è stata condannata a 8 mesi di reclusione.