adv-604

SOLERO – L’Amministrazione comunale di Solero, in collaborazione con la Fondazione Grattarola, ha deciso di distribuire agli studenti della scuola primaria e secondaria del paese delle mascherine lavabili. I dispositivi di protezione individuali sono classificate DM classe I e marchiate CE. Le mascherine sono state accompagnate anche da un messaggio da parte del sindaco, Giovanni Ercole.

È iniziato l’anno scolastico più anomalo dalla fine della Seconda guerra mondiale. Siamo in una situazione storica del tutto nuova e dobbiamo tutti esserne consapevoli: sia per le difficoltà che ci sono già state in questi primi giorni sia per quelle che inevitabilmente ci saranno. Con la consapevolezza, tuttavia, che una sfida impegnativa come andare a scuola nell’anno del Covid deve stimolare tutti a dedicare il massimo impegno a prestare ogni attenzione per favorire la propria sicurezza e quella dei compagni di scuola e degli insegnanti“, si legge nella prima parte del messaggio.

Poi il primo cittadino aggiunge: “L’Amministrazione comunale (nel suo insieme), in collaborazione con la Fondazione Grattarola, ha ritenuto di offrire a tutti voi alunni due mascherine di stoffa lavabili, certificate ma gradevoli alla vista, per abituarvi all’utilizzo di questo “presidio sanitario/abbigliamento” che è uno strumento indispensabile per affrontare questo anno scolastico“. Non sono mancate le raccomandazioni a tutti per il “rispetto delle regole nell’utilizzo delle mascherine, nel mantenere la distanza di sicurezza e nell’igienizzazione delle mani. Su questo è indispensabile la collaborazione dei genitori, come è indispensabile l’esempio dei genitori (o dei nonni) quando accompagnano i ragazzi a scuola o li vanno a prendere all’uscita“.

adv-384

Infine Ercole ha sottolineato come “con l’impegno che gli insegnanti ed il personale scolastico ha dimostrato in questi primi giorni e l’attenzione e la collaborazione dei genitori e degli alunni, la scuola può concentrarsi sull’istruzione che è il suo obiettivo primario.
Buon anno scolastico”.