adv-918

BUENOS AIRES – Giorno triste per il mondo del fumetto: è morto Quino, il celebre disegnatore argentino padre di Mafalda. All’anagrafe Joaquín Lavado, aveva 88 anni, e creò la figura della bambina pestifera nel 1963. Le strisce andarono avanti per dieci anni fino al 1973. Quino aveva subito un ictus nei giorni scorsi con le sue condizioni di salute che si sono progressivamente aggravate. Era nato a Mendoza il 17 luglio 1932.

Come dicevamo il suo personaggio più famoso era Mafalda. Tanti sono gli albi e i libri che raccontano di questa terribile bambina. Su tutti Mafalda colpisce ancora. 999 perle dell’«enfant terrible» del fumetto dove l’umorismo di Quino, definito “ingenuo e atroce”, ci mette di fronte al nostro modo di vivere e alle sue conseguenze, non per ridere delle brutture del mondo, ma per riflettere su noi stessi. Di Mafalda esiste anche la mascherina con un disegno ad hoc per la situazione sanitaria causata dal Covid-19.

Se siete cultori del genere dovete per forza avere Mafalda Volume 1: Le strisce dalla 1 alla 160, ovvero gli esordi della bambina pestifera disegnata da Quino. Per i collezionisti e gli appassionati invece non può mancare il pack esclusivo fatto per il 40esimo anniversario della sua nascita. Esistono poi anche tantissimi gadget legate alla figura di Mafalda. Dai teli mare per poter andare in spiaggia con ironia, sino agli zainetti a tema o le colorate t-shirt da uomo e donna.