AGGIORNAMENTO: La redazione ha rimosso la foto, inserita in questo articolo, in cui appariva una casa non interessata dal provvedimento. Gli pneumatici sono stati rinvenuti in località Caliogna. Ci scusiamo con il proprietario dell’immobile suo malgrado coinvolto.

ACQUI TERME – Una collina di Melazzo nascondeva una vera e propria discarica di pneumatici. La scoperta è stata fatta dalla Polizia stradale di Acqui Terme, a novembre del 2019, in seguito all’ondata di maltempo che colpì la provincia. Dopo quegli eventi i poliziotti avevano notato una particolare frana nei pressi di una villetta a Melazzo, in cima a quel comune.

Proprio quella frana aveva fatto emergere un autentico cimitero di gomme, riposte nel tempo, per riempire quell’area, nel periodo antecedente alla costruzione della villetta.

adv-560

Le indagini avviate dalla Polizia Stradale, anche grazie alla collaborazione degli uffici pubblici del Comune e del catasto, hanno permesso di determinare l’esistenza di un vero e proprio “cimitero di pneumatici”, anno dopo anno  costantemente alimentato dallo smaltimento irregolare degli pneumatici attraverso occultamento sotterraneo.

Pochi giorni fa, a conclusione di tutte le indagini, il cittadino D.C., 75 anni, di Acqui Terme, è stato rinviato a giudizio dall’Autorità Giudiziaria per aver realizzato  una discarica abusiva. L’uomo dovrà anche sostenere tutte le spese relative al recupero e allo smaltimento dei rifiuti, nonché quelle connessealla bonifica dell’area.

 

adv-441