Crocifisso
adv-851

VALENZA – Il sindaco di Valenza, Maurizio Oddone, promette che negli uffici del Comune d’ora in poi avrà un crocifisso appeso al muro. Lo ha deciso dopo aver notato che “in nessun ufficio comunale c’è un Crocifisso come avveniva un tempo”. Nei prossimi giorni provvederà a posizionarne qualcuno, ha detto perché “il Crocifisso al di là delle credenze religiose di ognuno di noi, che devono essere tutte rispettate senza distinzione qualunque siano, nel pieno rispetto del principio di uguaglianza e di libertà religiosa espressi dalla Costituzione della Repubblica Italiana, rappresenta un simbolo della tradizione e dell’identità di Valenza nei secoli”.

Secondo il primo cittadino questo messaggio è la naturale conseguenza del passato di Valenza, la cui “fondazione è attribuita a San Massimo, Vescovo di Pavia, che ne è anche il patrono. E che Valenza, ancora oggi, pur in una società multiculturale e multireligiosa, ha un forte radicamento cristiano, come dimostra il suo tessuto sociale in vari settori a partire da quello del volontariato. Dico questo con il massimo rispetto per tutti i credo religiosi presenti nella nostra Città, la cui presenza l’arricchisce ancora di più”.