Rotary Club di Valenza: donate 2500 mascherine al For.Al
adv-575

VALENZA – Il Rotary Club di Valenza ha donato 2500 mascherine chirurgiche all’agenzia formativa “Vincenzo Melchiorre” del For.Al. La consegna è avvenuta nei giorni scorsi da parte del presidente Marco Arrigoni, e alla presenza del past president Isabella Miozzo, al direttore generale Veronica Porro e alla neo responsabile di sede Barbara Battistella.

“Con questo service – spiega il presidente del Rotary Club Valenza, Marco Arrigoni abbiamo garantito una fornitura ai ragazzi in modo tale da consentire, per una maggiore sicurezza, il cambio delle mascherine, quando necessario”.

Il Rotary ha così confermato la storica vicinanza all’agenzia For.Al di Valenza: l’anno scorso infatti, nell’ambito del service “Talento nelle mani”, progetto sostenuto in qualità di co sponsor anche dai Rotary Club Casale e Alessandria, il club della città dell’oro aveva donato alla scuola di via Raffaello una serie di computer e tavolette grafiche finalizzate al riallestimento dell’aula di Progettazione Grafica Tridimensionale.

Ma è dal 2004 che mediante apparecchiature, sussidi, borse di studio ai migliori allievi orafi, contributi per la partecipazione a viaggi all’estero legati a concorsi, Erasmus e Ple (Parlement Lyceenne Europeenne), il Rotary Club Valenza è sempre stato sensibile alle esigenze dell’agenzia ‘Vincenzo Melchiorre’.

Intanto venerdì scorso, in occasione della Giornata Mondiale dei diritti dell’Infanzia, i soci del Rotary si sono messi a disposizione per l’ottava edizione de “In farmacia per i bambini” promossa su scala nazionale dalla fondazione Francesca Rava di Milano per donare farmaci ai bambini in povertà sanitaria.

“Il Rotary Club di Valenza è una certezza– è il commento di Veronica Porro, direttore generale For.Al – per l’attenzione e la sensibilità che da anni dimostra alla nostra scuola e ai nostri allievi”. Ringrazio il Rotary Club di Valenza – ha aggiunto il presidente Alessandro Traversoche, essendoci molto vicino, dimostra sempre di avere un occhio di riguardo e una sensibilità particolare nei riguardi della nostra agenzia”.