cirio piemonte
adv-159

TORINO – “Mi sono già confrontato con il direttore dell’Ufficio scolastico regionale e già da lunedì lavoreremo insieme per rimodulare il calendario scolastico dell’anno in corso e recuperare dalla primavera, cessata l’emergenza, i giorni in presenza che sono stati persi“. Questa la promessa di Alberto Cirio dopo aver firmato un’ordinanza che conferma la didattica a distanza per la seconda e terza media (quella delle superiori resta in essere in zona arancione) fino al 23 dicembre e quindi sino a dopo l’epifania considerando anche il periodo di festività natalizie. “Riportare a scuola tutti gli studenti del Piemonte è una assoluta priorità. Per cui voglio rassicurare chi giustamente è preoccupato che i nostri figli possano essere penalizzati da una scuola vissuta a distanza“, ha poi aggiunto Cirio.