Immagine Vaccino covid, Riboldi: “Pratica di Mare? Scelta logica, Casale pronta a entrare in gioco dopo”
adv-13

CASALE MONFERRATO – “Casale Capitale del Freddo accoglie con favore la scelta di Pratica di Mare come deposito per i vaccini anti coronavirus“. La scelta del Commissario Arcuri di ufficializzare questo primo importante passo riguardo il piano di vaccinazione nazionale non intacca minimamente le ambizioni dell’indotto casalese.

“La scelta di Arcuri non è certo strana” ha sottolineato a Radio Gold il sindaco monferrino Federico Riboldi “Pratica di Mare ha un ruolo centrale a livello nazionale. Questa non era l’ambizione di Casale: il nostro obiettivo non è diventare un deposito refrigerato ma entrare in gioco nella seconda e terza fase, e cioè mettere a disposizione i nostri macchinari del freddo altamente specializzati nel trasporto e nella conservazione dei vaccini. Vogliamo ridare centralità a Casale a livello nazionale e internazionale”.

E proprio sul fronte estero sono già tante le nazioni che hanno bussato alla porte delle aziende casalesi: “Israele, ad esempio, ha chiesto carrozzerie refrigerate e altri paesi hanno inviato ordini o chiesto informazioni alle nostre realtà del territorio. Per ora, quindi, le nostre aziende stanno lavorando con l’estero, aspettiamo di ricevere gli ordini anche dall’Italia. Sul fronte del Piemonte, poi, le tempistiche per l’uscita delle gare per l’acquisto di frigoriferi saranno molto rapide. Stiamo tornati a essere considerati la capitale europea della refrigerazione. Ci fa piacere che ci considerino come un valido interlocutore”.

Dopo le tanti televisioni nazionali che nei giorni scorsi hanno fatto visita alle aziende casalesi, inoltre, nei prossimo giorni anche il canale transalpino France 24 accenderà i riflettori sulla città monferrina. “Adesso devono entrare in campo le competenze e le imprese italiane per gestire la logistica e lo stoccaggio dei vaccini nei punti di utilizzo” ha anche sottolineato il portavoce della task force vaccini di Casale Capitale del Freddo Marco Buoni “le aziende di Casale Monferrato sono pronte, hanno presentato un progetto unitario al commissario Arcuri e attendono una risposta. Con soddisfazione Casale ha recuperato il proprio ruolo di capitale della refrigerazione, riconosciuta da tutti i media nazionali e internazionali. Autorità straniere, ultimo ordine da Israele, stanno ordinando dalle nostre imprese apparecchi per la conservazione dei vaccini. Ora diamo il nostro contributo alla nostra nazione”. 

adv-498