Covid in carcere: ad Alessandria positivi un detenuto e 7 agenti. Garante: “Vaccino in tempi rapidi”
adv-794

PROVINCIA DI ALESSANDRIA –  Al momento nelle carceri alessandrine risulta un positivo al covid mentre sono sette gli agenti di Polizia Penitenziaria contagiati. In tutto il Piemonte, invece, ci sono 37 detenuti e 22 operatori positivi. Lo ha sottolineato il Garante regionale dei Detenuti Bruno Mellano, che ha inoltre invocato la somministrazione dei vaccini “in tempi rapidi” per la comunità penitenziaria, un appello rivolto in una lettera ai vertici della Giunta e della sanità piemontese.

“Come tutti i luoghi chiusi, a cominciare dalle Rsa” ha sottolineato Mellano “anche il carcere è un ambiente particolarmente a rischio per il diffondersi del Covid-19. Si tratterebbe, quindi, di tutelare i circa 4.300 detenuti e i circa 3.500 operatori penitenziari tra agenti e collaboratori amministrativi: un’azione per prevenire l’esplosione di focolai di contagio assai difficili da gestire per la mancanza di spazi d’isolamento e di distanziamento sociale e per disinnescare possibili tensioni e timori che facilmente possono innescarsi nell’ambiente penitenziario”.

Il Gruppo tecnico interistituzionale sanità penitenziaria, organismo istituzionale dell’Assessorato alla Sanità cui partecipano la Magistratura, l’Amministrazione penitenziaria e i responsabili sanitari e regionali del settore, ha formalmente condiviso l’appello di Mellano.