In Piemonte l’indice Rt stabile allo 0.68: in Italia solo due regioni sopra l’1

PIEMONTE – Il Piemonte vede un indice Rt pari allo 0.68. Si tratta di una delle regioni con il dato più basso in questo finale del 2020. Soprattutto se paragonato a Veneto e Molise che hanno un fattore di trasmissione rispettivamente pari a 1.13 e 1.07. Si tratta tra l’altro delle uniche due regioni italiane con un Rt superiore a 1. A dirlo il report dell’Istituto superiore di sanità e ministero della Salute. Di seguito l’indice di tutte le regioni.

Il Lazio ha un indice dello 0.98, la Lombardia dello 0.96 e la Puglia dello 0.97. Gli altri Rt sono: Marche 0,93; Trento 0,9; Liguria 0,88; Calabria 0,84; Sardegna 0,82; Friuli Venezia Giulia e Sicilia a 0,8; Umbria 0,78; Basilicata 0,77; Bolzano 0,76; Abruzzo 0,73; Toscana 0,71; Piemonte e Valle D’Aosta a 0,68; Campania 0,66.

Secondo quanto si legge sul report in Italia l’epidemia di Sars-CoV-2 non è ancora a livelli che consentano di riprendere le redini del tracciamento, stando a quanto emerge dai dati dell’ultimo monitoraggio della cabina di regia. “Sebbene si osservi una diminuzione dell’incidenza” di Sars-CoV-2 “a livello nazionale negli ultimi 14 giorni (329,53 per 100.000 abitanti nel periodo 7-20 dicembre contro 374,81 per 100.000 nel periodo 30 novembre-13 dicembre, dati flusso Iss) – scrivono gli esperti di Istituto superiore di sanità e ministero della Salute – il valore è ancora lontano da livelli che permetterebbero il completo ripristino sull’intero territorio nazionale dell’identificazione dei casi e tracciamento dei loro contatti“.

adv-453