TORTONA – I Carabinieri di Tortona hanno arrestato un uomo di 28 anni di origine marocchina per minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali aggravate e detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. L’uomo, con pregiudizi di polizia, visto passare a bordo di un’auto nelle vie del centro con un atteggiamento sospetto, non ha rispettato l’alt imposto dai militari che volevano sottoporlo a un controllo ed è fuggito a forte velocità, forzando il posto di blocco e mettendo a rischio l’incolumità degli utenti della strada. Subito è scattato l’inseguimento: il 28enne ha effettuato un sorpasso a destra ed è andato a sbattere contro un’altra auto che stava passando per poi ribaltarsi. Sull’altro mezzo c’era un uomo anziano che, per fortuna, è rimasto illeso. A quel punto i Carabinieri sono riusciti a bloccare il 28enne, nonostante cercasse comunque di abbandonare il veicolo e scappare a piedi. L’uomo ha tentato di divincolarsi prendendo a calci e pugni i militari, procurando alcune lesioni a uno di loro.

Durante la fuga, inoltre, l’uomo aveva gettato dall’auto un involucro di plastica, successivamente recuperato, che conteneva 11 dosi di eroina e 47 dosi di cocaina, per un totale di circa 40 grammi di sostanze stupefacenti. Dalle successive perquisizioni personale, veicolare e domiciliare, i Carabinieri hanno anche trovato oltre 1700 euro in contati, ritenuti provento dello spaccio, e tre telefoni cellulari. Tutto è stato sequestrato, compresa l’auto. 

Il 28enne, dopo essere stato visitato dal 118 a causa delle lievi contusioni riportate, è stato quindi trasferito nel carcere di Alessandria, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Già lo scorso 27 dicembre era stato denunciato per maltrattamenti in famiglia dai Carabinieri di Tortona e Pontecurone, dopo la querela sporta dalla convivente, vittima da giugno 2019 di reiterate minacce e lesioni. Nell’ultima circostanza l’uomo l’aveva picchiata mentre era all’ottavo mese di gravidanza, rendendo necessario il ricovero ospedaliero della donna.

adv-737