adv-274

ALESSANDRIA – Il Comune di Alessandria metterà a disposizione dei cittadini nuovi servizi digitali attraverso una applicazione dedicata e l’App IO. Per gli alessandrini, entro il 28 febbraio 2021, sarà infatti possibile ricevere, tramite l’App IO, comunicazioni, avvisi e/o messaggi personalizzati anche in relazione con le pratiche in essere. In particolare verranno inviati i pro memoria in merito alla scadenza delle carte d’identità e/o dei pagamenti in sospeso. I pagamenti potranno poi essere comodamente effettuati tramite l’App stessa, sfruttando gli strumenti di pagamento già registrati per ottenere i benefici del Cashback. Il Comune, grazie al lavoro di questi mesi, ha spiegato l’assessore competente, Cherima Fteita, già dal 5 gennaio 2021 ha ottenuto il benestare all’erogazione, da parte del Dipartimento per la trasformazione digitale e dell’Agenzia per l’Italia digitale, di un contributo di 11.850 euro, legato al Fondo per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione.

Cherima FteitaI fondi così ottenuti potranno essere destinati a coprire le spese per la messa a sistema degli strumenti per la digitalizzazione dell’Ente e, in particolare, per l’accesso ai servizi digitali tramite le piattaforme abilitanti pagoPA, SPID e App Io. Attraverso pagoPA si possono già effettuare i pagamenti direttamente sul sito del Comune e presto anche sull’applicazione mobile dell’Ente nonché sull’App IO. L’App IO è il punto di accesso telematico attivato presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri attraverso il quale le Pubbliche Amministrazioni rendono fruibili i propri servizi, per consentire a cittadini e imprese di esercitare il diritto all’uso delle tecnologie digitali. A tal proposito, già dall’8 gennaio sono state avviate le procedure per completare l’integrazione fra gli applicativi gestionali in uso al Comune e queste piattaforme tecnologiche. I risultati del lavoro svolto sono già tangibili con i primi servizi comunali accessibili tramite SPID e i pagamenti effettuabili tramite pagoPa, ma ora la sfida è quella di offrire i medesimi servizi sia tramite un’App dedicata che attraverso l’App IO. “Si tratta di un ulteriore e importante passo verso il raggiungimento degli obiettivi che questa Amministrazione si era posta fin dal 2017 – ha commentato l’Assessore all’Innovazione digitale, E-government e ICT, Cherima Fteita Firial –; obiettivi che puntavano e puntano tuttora su una digitalizzazione inclusiva che vede il cittadino come protagonista e attore principale nell’evoluzione dei servizi a valore aggiunto predisposti dal Comune. La tecnologia deve infatti essere lo strumento che avvicina i cittadini al Comune anche passando attraverso l’accrescimento trasversale delle competenze digitali. A tal proposito, a breve attiveremo anche un percorso facilitato per i cittadini di Alessandria che vorranno ottenere un’identità SPID”.