adv-355

ROMA – Il tema dell’asporto è quello che, in queste ore, sta tenendo maggiormente banco tra Governo e Regioni. In un primo momento il Decreto sul contenimento del Covid-19 prevedeva lo stop all’asporto dopo le 18 per i bar. Questo per impedire, come accaduto in molte città d’Italia, che si verificassero aperitivi improvvisati all’aperto. Dopo l’incontro tra l’esecutivo romano e le Regioni, il ministro Boccia – come riporta Ansa – avrebbe deciso di allentare la morsa. Il divieto d’asporto sarebbe così solo limitato alle bevande e agli alcolici. Salva quindi la caffetteria e gli alimenti.