Servizio Civile: il centro antiviolenza me.dea cerca una candidata
adv-231

PROVINCIA DI ALESSANDRIA – “Non dobbiamo mai abbassare la guardia contro la violenza sulle donne“. Ecco quello che l’Aps me.dea non si stancherà mai di ripetere.
I dati sui femminicidi in Italia, negli ultimi anni, si sono mantenuti costanti con oltre 120 donne uccise ogni 12 mesi. L’emergenza covid ha amplificato il fenomeno, mostrando la drammaticità di tante situazioni di co-abitazione violenta e isolamento.
me.dea, che nell’ultimo anno non ha mai smesso di offrire ascolto e sostegno, dall’inizio della sua attività nel 2009 ha aiutato circa 2 mila donne provenienti dall’intero territorio provinciale e continua nella sua azione di contrasto e sensibilizzazione.

L’Associazione che gestisce i due Centri Antiviolenza di Alessandria e Casale, quest’anno, per la prima volta si è accreditata tramite le Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani per poter ospitare un percorso di Servizio Civile Nazionale.
Per 12 mesi, 30 ore a settimana, una giovane donna potrà seguire la vita dell’associazione, affiancare le operatrici e collaborare a tutte le attività e i servizi promossi a favore delle donne che hanno subito violenza e dei loro figli.

Il progetto si svilupperà su quattro azioni. La prima prevede la predisposizione e attivazione di percorsi formativi ed educativi, oltre che di sensibilizzazione con giovani e adulti, sui temi della violenza di genere. La seconda vuole avviare una campagna di contrasto alla violenza contro le donne tramite diverse forme di comunicazione. La terza riguarda più specificatamente l’attività di orientamento e supporto per donne vittime di violenza. La quarta è prettamente comunicativa e promozionale, per rafforzare le tre azioni precedenti e raccogliere stimoli, notizie, informazioni esterne al progetto e all’ente.

L’operatrice volontaria in servizio civile promuoverà il lavoro dei Centri, supporterà la segreteria dei Centri, affiancherà professioniste e volontarie, co-gestirà le attività comunicative e promozionali.

adv-869

Fino alle 14 dell’8 febbraio 2021 sarà possibile fare richiesta, dopo aver verificato di essere in possesso dei seguenti requisiti:

– età compresa tra i 18 ed i 28 anni e 364 giorni (anche 29 compiuti se si è interrotto il Servizio Civile causa Covid nel Bando 2019);
– essere cittadina italiana oppure cittadina degli altri Paesi dell’Unione Europea oppure cittadina non comunitaria regolarmente soggiornante;
non aver riportato condanne;
– non aver già svolto il Servizio Civile Nazionale (salvo alcuni casi esplicitati nel Bando 2020);
– non avere avuto, nell’ultimo anno, un rapporto di lavoro o collaborazione retribuita, di qualsiasi tipo, superiore a 3 mesi con l’Ente al quale si fa domanda di Servizio Civile;
– non appartenere a corpi militari o alle forze di Polizia.

Da quest’anno si potrà fare domanda solo online attraverso l’identità SPID da richiedere sul sito di AGID – Agenzia per l’Italia digitale.

Rimborso spese mensile: 439.50 euro
Codice ente A.C.L.I.: SU00060
Codice progetto: PTXSU0006020012363NXTX

Per informazioni si può scrivere a [email protected] o chiamare lo 06/5840588