Vaccino covid, in Piemonte “nessun problema per i richiami”: Pfizer rassicura su prossime consegne
adv-290

PIEMONTE – Sono 6061 le persone che questo martedì hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle 17.40). A 5336 è stata somministrata la seconda dose. Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 157.307 dosi (delle quali 23.003 come seconda), corrispondenti al 78,27% delle 200.980 finora disponibili per il Piemonte. La percentuale è inferiore a quella di ieri, poiché il calcolo è stato fatto tenendo conto anche della quinta fornitura arrivata in serata (32.760 dosi di vaccino Pfizer, ridotta dalla casa farmaceutica rispetto alle 59.670 previste), che ha portato il totale di quanto ricevuto dal Piemonte a 200.980 dosi.

Secondo l’Unità di Crisi la campagna di vaccinazione sta proseguendo “senza problemi per la somministrazione della seconda dose“. La scelta prudenziale di accantonare fin da subito parte delle scorte dei vaccini e la possibilità di eventuali ridistribuzioni tra aziende per far fronte alle seconde somministrazioni, anche in caso di ritardi nelle consegne, “si sta rivelando lungimirante”. La quinta fornitura, sottolineano dall’Unità di crisi, è effettivamente arrivata ridotta secondo quanto comunicato da Pfizer nei giorni scorsi, ma si è potuto gestire la riduzione in modo efficace senza impatti. Inoltre, questo martedì sono arrivate rassicurazioni sulle prossime consegne per poter procedere con serenità alla seconda inoculazione del vaccino mantenendo l’obiettivo del 21 febbraio come conclusione della Fase 1.