Immagine Contagi ancora in calo in tutta Italia: in Piemonte si registra un -8%
adv-491

PIEMONTE – I dati sui nuovi contagi Covid-19 non erano così bassi dal periodo 14-20 ottobre. Tanto che nella settimana tra il 20 e il 26 gennaio il numero totale dei contagi è arrivato a quota 85.397, contro i 97.343 dei sette giorni precedenti. Si tratta di un calo di 11.946 casi che in percentuale sarebbe un incoraggiante -12,2%.

A livello locale il Piemonte è passato da 5.439 a 5.094 ovvero un -8%. La nostra, tuttavia, non è la regione che registra il calo più importante. Tra i territori virtuosi, se così si può dire, troviamo il Veneto con un -37% (da 10.292 a 6.825), la Sicilia con -34,2% (da 12.093 a 7.959), il Molise -25% (da 465 a 349) e la Valle d’Aosta -40% (da 138 a 82).

La discesa è decisamente più contenuta, come in Piemonte, in Puglia (da 7.185 a 6.825), nella Provincia di Trento (da 1.329 a 1.134), il Lombardia (da 12.893 a 11.703), nel Lazio (da 9.319 a 7.991), in Emilia-Romagna (da 9.785 a 8.432), in Calabria (da 2.067 a 1.991), in Sardegna (da 1.583 a 1.377), nelle Marche (da 2.980 a 2.767), in Liguria (da 1.985 a 1.867), in Friuli (da 4.132 a 3.567), in Basilicata (da 443 a 403). Le realtà che salgono sono poche.

A crescere sono la Provincia di Bolzano, che si trova in zona rossa, (da 2.377 a 3.240, cioè +36,3%), la Campania (da 7.060 a 7.238) e la Toscana (da 2.805 a 3.189). In crescita anche l’Umbria (da 1.462 a 1.788) e l’Abruzzo (da 1.511 a 1.576).

adv-60