Un bimbo e il suo papà ripuliscono dalla spazzatura le vie di Spinetta: “Così gli insegno il senso civico”
adv-747

SPINETTA MARENGO – È una storia di grande senso civico quella che arriva da Spinetta Marengo e raccontata da una mamma e moglie orgogliosa. Un racconto pubblicato sui social network e che nel giro di poco tempo è diventato virale. “In questi giorni il mio bambino di 5 anni e il suo papà giravano per via Quartieruzzi a Spinetta Marengo. Hanno comprato 2 pinze per raccogliere l’immondizia per strada e hanno già buttato via 4 borse piene“, racconta mamma Michela nel post in Sei di Spinetta se. Un piccolo gesto per dare il buon esempio e aiutare la frazione alessandrina a ritrovare in parte il suo decoro.

In due giorni Alberto e Simone – questi i nomi di padre e figlio – hanno ripulito un tratto di via Quartieruzzi dove abitano. “Tutto è nato per insegnargli il rispetto per la natura e la cosa pubblica.  Ogni volta che passeggiamo per fare un po’ di attività fisica mio figlio mi chiede perché la gente butta per strada i rifiuti. Noi, come genitori, gli spieghiamo che si tratta di maleducate e così non si deve fare“, spiega Alberto.

Da qui l’idea di comprare un paio di pinze, quelle che servono per raccogliere i rifiuti, e ripulire “inizialmente la piccola strada chiusa che porta a casa nostra, poi ci siamo spostati in via Quartieruzzi dove in poco tempo abbiamo raccolto poco più di quattro borse di cartacce e plastica abbandonate per strada“. Nei prossimi giorni l’opera di Simone e del suo papà andrà avanti “e spero che altri genitori si uniscano a noi o comunque facciano lo stesso. Lo dobbiamo ai nostri figli e per dargli un futuro migliore“.