Suona per gli amici e loro gli rubano la chitarra
adv-196

ACQUI TERME – Doveva essere una serata tra amici e invece si è tramutata in un furto con tentativo di estorsione. Il fatto è avvenuto ad Acqui Terme il 17 dicembre con protagonista un 37enne marocchino che, dopo aver ascoltato l’amico italiano suonare e cantare, si era impossessato della chitarra e dell’amplificatore della vittima.

Nei giorni successivi il malfattore aveva poi contattato il conoscente per concordare la restituzione dietro il pagamento di una somma da concordare. La vittima non ha però ceduto e ha subito avvertito i Carabinieri di Acqui Terme permettendo di individuare gli autori materiali del furto: il 37enne, il fratello 39enne e un italiano 54enne. I tre sono stati quindi denunciati per furto con in più, per il 37enne, la contestazione dell’estorsione che ha prodotto la richiesta di una misura cautelare, in quanto organizzatore dell’azione criminosa e già gravato da numerosi pregiudizi di polizia per reati analoghi. L’uomo è stato sottoposto al fermo di indiziato di delitto mercoledì 27 gennaio 2021, dopo che i Carabinieri avevano avuto informazioni di una sua possibile fuga all’estero. Il 37enne è stato portato in carcere ad Alessandria, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

adv-151