Immagine Nei prossimi giorni in Piemonte primo assaggio di primavera con temperature sopra i 20 gradi

PIEMONTE – Tra la fine di febbraio e i primi giorni di marzo il Piemonte avrà il suo primo assaggio di primavera. L’alta pressione con aria afro-mediterranea farà salire le temperature massime oltre i 20 gradi in pianura e lo zero termico a 3.500 metri. Questo rialzo termico assottiglierà la neve in montagna soprattutto sulle Alpi Cozie e Graie. Ma questo aumento improvviso delle temperature incute timore, soprattutto nel mondo agricolo. “Il risveglio della natura con piante e prati fioriti fuori stagione confermano i cambiamenti climatici in atto con il moltiplicarsi di eventi estremi, dal gelo al caldo improvviso“, spiegano da Coldiretti Alessandria. “Le piante da frutto hanno iniziato a fiorire in molte aree della provincia. L’andamento climatico può avere, infatti, l’effetto di ingannare le coltivazioni favorendo un risveglio anticipato che le rende poi particolarmente vulnerabili all’eventuale prossimo arrivo del gelo con danni incalcolabili, a partire dagli alberi da frutto. Se prima della fine dell’inverno ci sarà un brusco abbassamento della colonnina di mercurio al sotto dello zer sarà inevitabile una moria di gemme con i raccolti compromessi“, hanno aggiunto da Coldiretti.

Photo by Biegun Wschodni on Unsplash