Ultimi due giorni in zona gialla in Piemonte: che cosa si può fare e i divieti
adv-311

PROVINCIA DI ALESSANDRIA – Fino a questa domenica 28 febbraio il Piemonte resterà in zona gialla, prima di passare a quella arancione da lunedì 1^ marzo. Ricordiamo, quindi, quali sono le regole da rispettare valide per questo weekend. Dalle 5 alle 22 saranno consentiti gli spostamenti all’interno della stessa regione. Dalle 22 alle 5, invece, è confermato il coprifuoco. Restano vietati gli spostamenti tra regioni diverse.

Bar e ristoranti saranno aperti dalle 5 alle 18. L’asporto sarà consentito fino alle 22 mentre non ci sarà alcuna limitazione per le consegne a domicilio. Per i bar, però, l’asporto sarà consentito solo fino alle 18. Il consumo al tavolo è consentito per quattro persone al massimo, a meno che non si tratti di conviventi. Sì alla ristorazione negli alberghi e nelle strutture ricettive, ma limitatamente ai propri clienti. I negozi al dettaglio saranno aperti fino alle 21. Aperti i centri estetici, i mercati anche extra-alimentari, i centri sportivi. I centri commerciali saranno aperti solo nei giorni feriali, chiusi il sabato e la domenica, con l’eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie ed edicole al loro interno.

adv-177

Saranno aperti, ma solo dal lunedì al venerdì, i musei e le mostre permanenti. Chiuse sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine anche nei bar e tabaccherie, piscine, palestre, teatri, cinema. Sarà consentita l’attività sportiva o attività motoria anche vicino ad aree attrezzate e parchi pubblici. Sì anche all’attività sportiva di base e all’attività motoria in genere svolte all’aperto nei centri sportivi e circoli sportivi, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento. Vietato, però, l’uso di spogliatoi interni.