Ad Alessandria prende il via Marzo Donna: una serie di eventi dedicati alle donne
adv-163

ALESSANDRIA – Una Festa della donna lunga un mese intero dove l’universo femminile sarà al centro di webinar, conferenze in streaming ma anche eventi in presenza. Questo il programma di Marzo Donna ad Alessandria. “Un Marzo Donna che riprende dopo la pausa forzata nel 2020 a causa del Covid-19. Nonostante la zona arancione e i problemi legati alla pandemia che purtroppo permangono abbiamo voluto ugualmente fare un calendario di eventi, soprattutto in streaming, legato proprio alle donne che anche in questa emergenza sanitaria hanno dato il loro fondamentale contributo“, ha spiegato l’assessore Cinzia Lumiera. Che poi ha aggiunto: “Vogliamo tenere alta l’attenzione sulla sua funzione nei vari ambiti della società“.

Il Marzo Donna è ufficialmente iniziato ieri, lunedì 1 marzo, con l’incontro online con l’astrofisica Patrizia Caraveo. “Mi complimento per la tenacia e la perseveranza in un momento come questo nel portare avanti un progetto così importante e necessario. Tali temi devono eviscerati anche in piena pandemia“, ha spiegato Barosini che ha parlato anche del giardino botanico. Tra i tanti eventi in calendario il 27 marzo il Comune aderirà al Virtual Endo March con il ponte Meyer illuminato di giallo per sensibilizzare e informare sul problema dell’endometriosi “una malattia che colpisce sempre più donne in Italia“, ha spiegato Lumiera.

adv-468

Tra i relatori anche Nadia Biancato, Presidenti della consulta pari opportunità, che ha fatto il punto sulla manifestazione. “Iniziamo un percorso importante. Si tratta di un Marzo donna particolare per il periodo che stiamo vivendo e caratterizzato dalla pandemia. Molti eventi saranno online, altri saranno in presenza dove sarà possibile. Marzo donna sarà lungo un mese e dedicato oltre che all’universo femminile anche al mondo del lavoro, della salute, della cultura. Dedicheremo un evento alle infermiere che si sono adoperate per contrastare il coronavirus. Ma daremo largo spazio anche alla cultura, altro ambito lavorativo duramente colpito“. Biancato ha poi aggiunto: “Il Marzo Donna 2021 intende sensibilizzare  l’opinione pubblica sulla parità di genere in tutti gli ambiti, dalle scienze alla vita pubblica, richiamare l’attenzione alla necessità di superare stereotipi e pregiudizi, partendo da un rapportarsi con toni e linguaggi che siano di esempio per le nuove generazioni. Un mese per parlare del lavoro delle donne nei diversi ambiti. Un mese per scoprire talenti del passato, quale Dina Bellotti, proiettandosi al futuro, coinvolgendo anche i bambini in laboratori creativi per comprendere il loro punto di vista sull’8 marzo oggi  e gli studenti delle superiori su tematiche di attualità  che meritano il loro interessamento.

Scarica qui il programma completo di Marzo Donna.

adv-153