Ecco i Comuni vicini alla provincia di Alessandria entrati in zona rossa e arancione rafforzata
adv-863

PIEMONTE – La provincia di Alessandria inizia a essere circondata da Comuni in zona rossa o arancione rafforzata. Tra Piemonte e Lombardia, infatti, sono oltre 20 i territori i cui contagi da Covid-19 hanno subito una forte importante impennata. Tra quelli più vicini all’Alessandrino troviamo senza dubbio Mede e Casorate Primo, entrambi in zona arancione rafforzata. In particolare il Comune di Mede dista appena 18 chilometri da Valenza che accoglie diversi lavoratori provenienti dalla Lomellina.

Gli altri territori della Provincia di Pavia, territorio che ricordiamo essere confinante con quello di Alessandria, sono Trovo, Trivolzio, Rognano, Giussago, Zeccone, Siziano, Battuda, Bereguardo, Borgarello, Zerbolò e Vidigulfo. In tutti questi territorio è stata resa obbligatoria la chiusura delle scuole e un’ulteriore stretta sugli spostamenti (possibile solo andare a lavorare, muoversi per motivi di salute o comprovate esigenze).

Decisamente più lontani i Comuni entrati in zona rossa in Piemonte. Si tratta di 12 nuovi territori della Valle Po: due sono nel Torinese e 10 nel Cuneese. Il provvedimento riguarda Barge, Bagnolo Piemonte, Crissolo, Envie, Paesana, Gambasca, Revello, Martiniana Po, Oncino, Ostana, Rifreddo, Sanfront, tutti nel Cuneese, e Scalenghe e Bricherario, nel Torinese. A questi si aggiunge il Comunei Cavour, in rosso già dal 27 febbraio.

adv-629