Alla Bovio-Cavour 52 tablet per la Dad anche grazie agli Stati Uniti d’America
adv-596

ALESSANDRIA – L’USAID e il Rotary, hanno donato ai loro territori di riferimento in Italia circa 400 tablet. 52 di questi sono stati assegnati al complesso scolastico Bovio-Cavour di Alessandria.

I 52 tablet andranno ad arricchire la strumentazione già acquistata dall’istituto, grazie ai vari decreti ristori da parte dello Stato, per supportare gli allievi durante la didattica a distanza, ma verranno utilizzati anche come laboratori informatici mobili dalle classi quando torneranno in presenza per una didattica e un apprendimento innovativi volti allo sviluppo non solo delle competenze digitali, ma anche di quelle trasversali. Con questa donazione l’istituto potrà vantare di un cospicuo numero di devices che saranno utilizzati e anche implementati con altre strumentazioni tecnologiche per una ulteriore crescita della scuola anche in tal senso”, dichiara la dottoressa Barbara Assunto, dirigente scolastica dell’istituto. “Un ringraziamento doveroso e sentito va anche all’USP di Alessandria, guidato dalla Dirigente prof.ssa Dagna che, accogliendo una nostra richiesta, ha indirizzato il Rotary a donare a questa Istituzione scolastica” aggiunge.

Tra i tanti sconvolgimenti e le tante problematiche causate dalla pandemia, vi sono anche quelli legati al mondo scolastico. Il virus ha costretto milioni di studenti in tutta Italia a seguire le lezioni attraverso la didattica a distanza. Ma le disuguaglianze sociali sono parecchie, e non tutti hanno avuto e hanno ad oggi le stesse possibilità di accesso alla dad. “La pandemia di Covid-19 ha messo in evidenza per tutti noi il fatto che molti studenti non hanno i dispositivi digitali necessari ad un accesso completo alle risorse della didattica a distanza. Come parte del pacchetto di 60 milioni di dollari di aiuti all’Italia per l’emergenza COVID messi a disposizione dal governo degli Stati Uniti, noi sosteniamo l’iniziativa del Rotary che punta a superare questo gap tecnologico attraverso l’acquisto di tablet destinati alle scuole locali. Lavorare insieme per rispondere alla pandemia globale significa anche assicurare ai giovani la possibilità di cogliere tutte le opportunità che l’istruzione offre loro per realizzare i propri sogni per il futuro. Siamo orgogliosi di essere partner del Rotary in questo progetto e continueremo ad essere al fianco del popolo e del governo italiani nella lotta contro il COVID-19”, dichiara il Console Generale degli Stati Uniti a Milano Robert S. Needham.

Si tratta di aiuti che sono fondamentali per garantire l’accesso al diritto all’istruzione. “USAID e la Rotary Foundation hanno lanciato il programma USAID – Rotary in Italia: Comunità contro il Covid-19 che prevede la messa a disposizione, da parte dell’Agenzia Governativa Americana, di importanti fondi per contrastare gli effetti della pandemia“, dice il Governatore del Distretto 2032 del Rotary International, Giuseppe Musso. Che poi aggiunge: “In questa prima tranche di finanziamento si è privilegiato l’ambito istruzione in quanto la scuola è il luogo dove le disuguaglianze sociali emergono in modo più evidente. Per questo, come rotariani, abbiamo il dovere di offrire pari opportunità per l’inclusione nel sistema scolastico, a maggior ragione in questo periodo in cui la didattica torna a svolgersi prevalentemente con modalità telematiche.  Questo è il principio imprescindibile su cui abbiamo lavorato in queste settimane difficili: attraverso gli Uffici Scolastici Regionali di Liguria e Piemonte abbiamo effettuato un capillare monitoraggio per capire quali fossero le situazioni più difficoltose per l’accesso alla didattica a distanza e, grazie ad USAID e TRF, siamo adesso in grado di consegnare ad otto istituti, equamente distribuiti sui nostri territori di riferimento – Liguria e Basso Piemonte – ben 418 tablet, che permetteranno agli studenti di seguire al meglio le lezioni online”.

Photo by Chris Spiegl on Unsplash